AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE





 


Altri contenuti

Accesso Civico

1. ACCESSO CIVICO SEMPLICE

L'art. 5 del Decreto legislativo 14/03/2013 n. 33 ha ampliato e facilitato la facolta' del Cittadino di accedere ai documenti della Pubblica Amministrazione. Di seguito sono riportati gli aspetti piu' significativi della norma e i riferimenti utili per effettuare eventuali istanze.
Art. 5 D. Lgs. 2013/33
1. L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.
2. La richiesta di accesso civico non e' sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente non deve essere motivata, e' gratuita e va presentata al responsabile della trasparenza dell'amministrazione obbligata alla pubblicazione di cui al comma 1, che si pronuncia sulla stessa.
3. L'amministrazione, entro trenta giorni, procede alla pubblicazione nel sito del documento, dell'informazione o del dato richiesto e lo trasmette contestualmente al richiedente, ovvero comunica al medesimo l'avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto. Se il documento, l'informazione o il dato richiesti risultano gia' pubblicati nel rispetto della normativa vigente, l'amministrazione indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

SCARICA MODELLO PER ACCESSO CIVICO SEMPLICE



2. ACCESSO CIVICO
GENERALIZZATO

L'accesso generalizzato e' regolato dagli articoli 5 e 5bis del D.Lgs. n. 97/2016 secondo cui: Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, nel rispetto dei limiti relativi
alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis.

SCARICA MODELLO PER ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO




3. RICHIESTA DI ACCESSO FORMALE AGLI ATTI (Legge n. 241/90 e ss.mm.)

L. 241/1990  - Disciplina dell'accesso formale.
Al   fine   di   assicurare   la   trasparenza   dell'attivita' amministrativa  e  di  favorirne   lo   svolgimento   imparziale   e' riconosciuto  a  chiunque  vi  abbia  interesse  per  la  tutela   di situazioni  giuridicamente  rilevanti  il  diritto  di   accesso   ai
documenti  amministrativi,  secondo  le  modalita'  stabilite   dalla  legge 241/1990.
E' considerato documento  amministrativo  ogni  rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di  qualunque  altra specie del contenuto di atti, anche interni, formati dalle  pubbliche amministrazioni  o,  comunque,  utilizzati  ai  fini   dell'attivita' amministrativa.
Il diritto di accesso si  esercita  neiconfronti delle amministrazioni dello Stato, ivi compresi le  aziendeautonome, gli enti pubblici ed i concessionari di pubblici servizi. Il diritto di accesso e' escluso  per  i  documenti  coperti  da segreto di Stato ai sensi dell'articolo 12  della  legge  24  ottobre 1977,  n.  801,  nonche'  nei  casi  di  segreto  o  di  divieto   di divulgazione altrimenti previsti dall'ordinamento.
Il diritto di accesso si esercita mediante esame  ed  estrazione di copia dei documenti  amministrativi,  nei  modi  e  con  i  limiti indicati dalla legge.
L'esame dei documenti e' gratuito. 
Il rilascio di copia e' subordinato soltanto al rimborso  del  costo  di riproduzione, salve le disposizioni  vigenti  in  materia  di  bollo, nonche' i diritti di ricerca e di visura.
La richiesta di accesso ai documenti deve essere motivata.  Essa deve essere rivolta all'amministrazione che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente.
Il rifiuto, il differimento e la limitazione  dell'accesso  sono ammessi nei casi e nei limiti stabiliti dalla legge  e  debbono
essere motivati.
Trascorsi inutilmente trenta giorni dalla richiesta,  questa  si intende rifiutata.
Contro le determinazioni amministrative concernenti  il  diritto di accesso  e'  dato  ricorso,  nel termine di trenta giorni, al Tribunale Amministrativo Regionale.

SCARICA MODELLO PER ACCESSO FORMALE




- E' possibile presentare istanze ai riferimenti sotto indicati:
Tel. - 0835.386294
Fax - 0835.386294
email: ordinefarm.mt@libero.it
PEC: ordinefarmacistimt@pec.fofi.it